Friuli Venezia Giulia
    17 Aprile 2021 Aggiornato alle 13:41
    Arte & Cultura

    Verdi e Tartini, un cammino comune

    Il Conservatorio e il Teatro Lirico di Trieste firmano un accordo quadro per mettere in comune risorse e servizi tecnici. Con la possibilità per i giovani musicisti di fare esperienza con i maestri già affermati

    La collaborazione tra la Fondazione Teatro Verdi e il Conservatorio Tartini, a Trieste, si è ampliata con la sottoscrizione della convenzione quadro di durata triennale che amplia le progettualità dei due enti musicali. 

    Il documento presuppone la condivisione di risorse e servizi tecnici, la messa a disposizione reciproca di spazi e strumenti, ma soprattutto il contatto e la collaborazione tra artisti già affermati e talentuosi studenti. 

    «Un accordo che consente alle due più importanti fondazioni musicali di questa regione di collaborare, condividendo anche delle risorse» spiega il sovrintendente del Verdi di Trieste, Stefano Pace.

    Nasce da questa collaborazione anche la rassegna concertistica "Giovani Talenti", promossa e finanziata dal Comune di Trieste, che consentirà ai ragazzi del conservatorio di fare esperienza fianco a fianco ai musicisti che lavorano nel teatro.

    «Le occasioni per fare musica non mancano mai nel Conservatorio, anche se in questo periodo sono ristrette» dice il presidente del Tartini, Capaldo. «Però il contatto con una realtà così prestigiosa come il teatro Verdi, con dei professionisti di alto livello, come quelli che lavorano qui, è una garanzia di maturazione professionale e artistica di questi giovani talenti.»
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura