Friuli Venezia Giulia
    23 Gennaio 2021 Aggiornato alle 21:54
    Salute

    Positivi con il tablet per controllare i parametri vitali

    A Pordenone illustrato il servizio di telemedicina Asfo per il monitoraggio dei pazienti curati a domicilio. Albergo sanitario, poche richieste
    di Natascia Gargano

    L'azienda sanitaria del Friuli occidentale ha presentato il servizio di telemedicina partito da alcune settimane. Ai pazienti Covid positivi curati a domicilio è possibile assegnare un tablet attrezzato con gli strumenti utili a misurare i parametri vitali della persona, ad esempio il livello di saturazione dell'ossigeno, i quali saranno letti dal dispositivo e teletrasmessi ai medici Usca. In caso di variazioni pericolose dei parametri scatta un alert per i sanitari, il che consente di monitorare a domicilio i pazienti ed eventualmente di predisporne il ricovero.

    L'attivazione del servizio viene fatta dai medici curanti attraverso una mail al gestore e al distretto sanitario, che avvierà la consegna dei dispositivi entro due giorni. I tablet messi a disposizione dalla Regione per il territorio sono 500; in questa fase iniziale le utenze affidate sono ad oggi 36 e 118 medici attivati oltre a 4 operatori di distretto per il coordinamento.
    Saranno possibili anche videochiamate fra medico e assistito e il monitoraggio di persone con patologie croniche.

    Il direttore Polimeni ha anche fatto il punto sull'albergo sanitario: le strutture nel pordenonese sono due, una per l'accoglienza di soggetti negativi che non possono trascorrere la quarantena al domicilio, e una per i pazienti positivi. Si registra uno scarso utilizzo di entrambe le possibilità: il primo ha accolto appena un paio di persone, il secondo 7 in tutto.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute