Friuli Venezia Giulia
    12 Aprile 2021 Aggiornato alle 23:51
    Ambiente

    A Beano di Codroipo dove le galline ne fanno di tutti i colori

    Uova colorate dal marrone delle Marans e Cemani, all'azzurro delle araucana alle bianche classiche delle livornesi, al verde delle olive egger
    di Lara Boccalon

    Il portone di legno della piccola azienda avicola di Pietro Casonato a Beano di Codroipo si apre su un brolo dove tra i sassi e l'erba razzolano libere le sue galline dalle uova colorate e varietà particolari: dal marrone al crema delle capostipiti Marans e Cemani, all'azzurro tenue delle araucana originarie del cile, alle bianche classiche delle livornesi, al verde delle olive egger. 

    Con meno di 250 capi, per circa la metà in produzione, allevati in 3 mila metri quadrati di terreno piantumato e dotato di appositi ricoveri per dormire e deporre, di mangiatoie e incubatoio, il suo modello di allevamento non intensivo ricorda molto il pollaio di casa. Un progetto che ha avviato due anni fa quando ha deciso di lasciare il posto fisso da chef  per inseguire il suo sogno, riscoprire la genuinità degli alimenti ma senza sfruttare territorio e animali. 

    Alla sua impresa dedica anima e corpo curando ogni dettaglio a cominciare dall'alimentazione degli animali. Nessuno scarto, ricicla tutto il possibile,niente macchine nè rulli trasportatori, la raccolta si fa a mano, con un cestino e con delicatezza.  Diverse anche per sapore le sue uova arcobaleno in cucina possono trovare usi diversi, stanno andando a ruba, richieste anche dagli chef stellati 

    Ed ora che la domanda aumenta sta pensando a sostenere la nascita di tanti piccoli pollai etici come il suo, da gestire in rete
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Ambiente