Friuli Venezia Giulia
    12 Aprile 2021 Aggiornato alle 23:51
    Cronaca

    80 anni fa la feroce occupazione italiana della Jugoslavia

    Una mostra multimediale on line a cura dello storico Raoul Pupo ci aiuta ad approfondire una pagina di storia colpevolmente rimossa
    di Paolo Roncoletta

    L'esercizio della memoria non spetta solo allo storico. Il merito di Raoul Pupo è di aver provato a fare luce su una vicenda colpevolmente rimossa nella complicata storia del confine orientale. E non lo fa a beneficio del mondo accademico o degli appassionati di storia, ma cerca un pubblico più ampio, offrendo, come per altre ricostruzioni, rigore e chiarezza.

    Lo strumento utilizzato è frutto dei tempi. La mostra multimediale on line sull'occupazione jugoslava da parte dell'Italia dopo il 1941 è virtualmente molto ampia, la si può vedere comodamente da casa, si possono ripassare le varie sezioni e riascoltare i contributi, come quando si rilegge più volte un libro.

    Organizzato in senso cronologico ma anche territoriale, il racconto multimediale dell'occupazione italiana e della concatenazione di tragedie da essa scatenate, è composto da elementi semplici ed efficaci. Una breve narrazione dei fatti corredata da foto e documenti, con videoapprofondimenti da parte dei maggiori studiosi sull'argomento, sotto la regia di Pupo.

    L'Italia costituì una commissione per i crimini di guerra (guidata dal sacilese Luigi Gasparotto, più volte ministro nei governi Bonomi e De Gasperi), per compilare l'elenco dei criminali di guerra, ma non si arrivò a processarli, tra fattori di politica internazionale, controdossier, cavilli sul codice penale militare e accuse reciproche con la Jugoslavia. Rimane il fatto che la rappresentazione degli italiani brava gente non corrsponde alla realtà storica

    La mostra è visitabile all'indirizzo www.occupazioneitalianajugoslavia41-43.it

    Nel servizio Raoul Pupo - curatore della mostra "A ferro e fuoco" 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca