Friuli Venezia Giulia
    18 Maggio 2021 Aggiornato alle 19:58
    Salute

    Il presidente dell'ISS Brusaferro a Cividale fa il punto sui vaccini

    "Vanno monitorati nel tempo per tarare meglio il loro utilizzo" e la regione assicura "pronti a garantirne 10mila al giorno"
    di Armando Mucchino



    "Confermo l'ottima impressione che ne avevo ricavato nella precedente visita: non ci sono file di attesa, gli operatori mettono in atto un'eccellente fase di accoglienza e nel complesso si riscontra una perfetta organizzazione. Direi che quello di Cividale del Friuli rappresenta un esempio virtuoso di centro vaccinale". Queste le parole di Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità, e portavoce del Comitato tecnico scientifico, che oggi (martedì 6 aprile) ha accompagnato la madre al Palazzo dello sport di Cividale per la vaccinazione anti-Covid.

    "Parole che danno soddisfazione e che giro ai professionisti dell'Azienda sanitaria, alla Protezione civile e ai volontari che ci consentono di realizzare una macchina organizzativa efficiente e adeguata alla sfida che abbiamo davanti" - ha commentato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

    La presenza di una delle figure chiave nella gestione dell'emergenza è stata l'occasione per fare il punto sull'andamento del piano di immunizzazioni, ma anche più in generale sull'andamento della pandemia.

    "Attualmente siamo tra le 6 e le 7mila somministrazioni al giorno in Friuli Venezia Giulia e con il modello organizzativo che abbiamo realizzato non ci sarebbero problemi ad aumentare il numero fino a 10mila (che è l'obiettivo fissato dal Governo), a patto che i vaccini ci vengano consegnati nei tempi programmati e in numero sufficiente"- ha aggiunto Riccardi.

    Il Friuli-Venezia Giulia è tra le regioni che superano la media nazionale per percentuale di vaccini somministrati (80,9%).

    Nel servizio il Presidente dell'ISS Silvio Brusaferro e l'assessore regionale alla sanità Riccardo Riccardi
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute