Friuli Venezia Giulia
    18 Maggio 2021 Aggiornato alle 15:08
    Sport

    Giro d'Italia, sullo Zoncolan con la neve e poi a Gorizia e Nova Gorica

    Il patron Enzo Cainero: "La squadra è la nostra carta vincente". Edi Reja testimonial per il passaggio della carovana rosa nel Collio
    di Maurizio Mervar

    La squadra organizzativa del Friuli Venezia Giulia è la carta vincente che porta il Giro d'Italia nei nostri territori. Il patron Enzo Cainero sprona e ringrazia tutti, dai sindaci ai volontari alle forze dell'ordine che garantiscono la sicurezza sui percorsi. Ma una parola in più quest'anno è per Edi Reja, gloria del calcio che ha fatto riscoprire alcuni scorci suggestivi del Collio. La 14esima tappa sabato 22 maggio parte dal Veneto a Cittadella e tocca il castello di Caneva, roccaforte del ciclismo pordenonese per lanciarsi poi verso Meduno, monte Rest, Arta terme e Zoncolan a quota 1730, ormai un classico e ci sarà ancora la neve.

    Domenica 23 partenza da Grado, sfilata ad Aquileia e Cervignano, tocco storico sul monte San Michele e anello transfrontaliero Cormons Capriva, Gornje Cerovo e Medana, finale da Nova Gorica al traguardo di piazza Vittoria a Gorizia. Infine lunedì 24 la sedicesima tappa, partenza da Sacile e poi in Veneto fino a Cortina. 

    E così Gorizia e Nova Gorica dopo i progetti culturali festeggiano la loro unione anche nello sport con la disciplina che più di ogni altra coniuga movimento e paesaggio. Ancora incerta però la quantità di pubblico che potrà assistere all'evento, molto dipenderà dalla permanenza della regione in zona gialla. 

     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Sport