Friuli Venezia Giulia
    12 Giugno 2021 Aggiornato alle 23:01
    Arte & Cultura

    A tu per tu con Giovanni da Udine, "il" pittore della città

    In castello una mostra celebra il grande artista cinquecentesco, che fu tra i più stimati dai contemporanei. Esposti anche documenti e incisioni
    di Giovanni Taormina

    Raffaello lo volle al suo fianco nella Loggia di Psiche alla Farnesina e nell'impresa delle Logge vaticane, Michelangelo lo teneva in alto conto, Clemente VII si affidò a lui per delicati interventi di restauro e decorazione sia a Roma siaa Firenze. E' Giovanni Ricamatore, o meglio Giovanni da Udine, "Furlano", come amava firmarsi, un artista che riuniva in sé l'arte della pittura, del disegno, dell'architettura, dello stucco e del restauro.

    E ora la sua città gli dedica una mostra dal titolo "Giovanni da Udine tra Raffaello e Michelangelo": documenti, lettere, stucchi, incisioni, disegni, libri e dipinti per ripercorrere la vita artistica del maestro. Il catalogo è curato da Liliana Cargnelutti e Caterina Furlan. L'esposizione si potrà visitare dal 12 giugno al 12 settembre in Castello nella Galleria d'Arte Antica.

    Nel servizio l'intervista con Vania Gransinigh, responsabile dei Civici musei di Udine.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura