Friuli Venezia Giulia
    27 Settembre 2021 Aggiornato alle 19:49
    Sport

    Mara e le olimpiadi con l'incubo Covid

    Da Tokyo il racconto di Navarria. La spadista di Carlino alle prese con il virus e il prossimo esordio in pedana
    di Nada Čok

    Il virus del covid con la sua corona di spike, o spine appuntite, è riuscito a bucare qualche bolla del villaggio olimpico. Due calciatori sudafricani sono risultati positivi, contagiato anche un terzo della stessa delegazione che è però esterno al villaggio. La spadista friulana Mara Navarria, alla sua seconda olimpiade dopo Londra, spiega che gli azzurri attualmente non alloggiano ancora all'interno del villaggio. 

    La spadista di Carlino che sarà in pedana all'indomani della cerimonia di apertura del 23 luglio, non potrà prendervi parte, come tutti gli atleti che gareggiano il 24 e nell'intervista che segue racconta l'esperienza di Londra e le aspettative per Tokyo 2020
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Sport