Friuli Venezia Giulia
    25 Gennaio 2022 Aggiornato alle 19:45
    Politica & Istituzioni

    La Regione sottoscrive con Cdp un mutuo da quasi 87 milioni

    Servirà a realizzare opere strategiche del valore di 300 milioni. Moody's conferma il rating Baa2 per il Friuli Venezia Giulia
    di Francesca Vigori

    La Regione ha sottoscritto con Cassa depositi e prestiti un mutuo da 86 milioni 800 mila euro per finanziarie una serie di interventi strutturali strategici. Si tratta di 36 opere in vari comuni del Friuli Venezia Giulia, previsti nella finanziaria 2021 nell'ambito di una serie di opere dal valore complessivo di 300 milioni. Riguardano sanità, infrastrutture, autonomie locali, ambiente, turismo, cultura e sport. Lo ha annunciato l'assessore alle Finanze, Barbara Zilli spiegando che il finanziamento non impegna subito la Regione al pagamento delle rate di ammortamento. "Si tratta di un prestito cosiddetto ad 'erogazione multipla'", ha spiegato Zilli, "che consente alla Regione di chiedere le risorse finanziarie di cui necessita solo quando le spese degli interventi saranno effettivamente assunte". Si va dalla realizzazione di una struttura polifunzionale in piazza Risorgimento a Pordenone al completamento di diverse ciclovie, dall'ampliamento della casa delle farfalle a Bordano, al completamento del centro federale Carnia Arena Biathlon di Forni Avoltri, alla ristrutturazione di palazzo Biserini sede della biblioteca civica di Trieste. 

    E a poche settimane dalla legge di stabilità 2022, è arrivata la conferma della valutazione Baa2 al Friuli Venezia Giulia da parte dell'agenzia internazionale di rating Moody's. "Un segnale positivo, ha commentato l'assessore alla Finanze, indice di stabilità della Regione che, anche in un contesto di crisi, ha saputo mantenere intatta la propria capacità di reggere l'urto e di affermarsi in termini di solidità complessiva".
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Politica & Istituzioni