Friuli Venezia Giulia
    22 Gennaio 2022 Aggiornato alle 19:38
    Economia & Lavoro

    Ripresa solo con più occupazione. A Trieste tour Uil sul futuro del paese

    Per il sindacato la priorità è che i fondi per la ripartenza si traducano in posti di lavoro. Visentini: "Il rischio è che si è perdano in mille rivoli"
    di Francesca Vigori

    La priorità dei sindacati è quella di assicurare che i fondi stanziati a livello europeo per la ripartenza si traducano davvero in nuovi posti di lavoro. Un equazione affatto scontata, secondo Luca Visentini, ex segretario regionale Uil e ora al vertice della confederazione dei sindacati europei. Nel nostro Paese - spiega - c'è un forte rischio che i fondi europei si disperdano in mille rivoli. Inoltre - aggiunge - questa volta non possiamo accettare una ripresa economica senza un'occupazione di qualità. E crip'è anche il problema di una pubblica amministrazione non sempre attrezzata a spendere bene questi soldi.

    Visentini, a Trieste per  il tour che la Uil sta svolgendo nelle piazze di tutta Italia per un confronto con cittadini e istituzioni sui temi del lavoro, della sicurezza e del futuro del Paese, ha sottolineato il ruolo del sindacato, assieme alle associazioni imprenditoriali,  per suggerire come i soldi vadano investiti e quali debbano essere i piani industriali per convertire la nostra economia.



    (Nel servizio Luca Visentini, ​Confederazione europea dei sindacati)
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro