Friuli Venezia Giulia
    27 Gennaio 2022 Aggiornato alle 23:41
    Salute

    Vaccino, via libera per gli under 12

    Sono fra i 55 e i 60 mila i bambini dai 5 e agli 11 anni che nella nostra regione potranno essere immunizzati contro il covid
    di Lara Boccalon

    Tra i 55 e i 60 mila i bambini dai 5 e agli 11 anni che in Friuli Venezia Giulia potranno essere immunizzati contro il covid dopo il via libera dell'Agenzia del farmaco per la somministrazione del vaccino Pfizer, adattato all'età pediatrica, ovvero a un terzo del dosaggio rispetto a quello usato sugli adulti.

    L'obiettivo del ministero della Salute è di partire con le prime iniezioni a metà dicembre, al più tardi dal 20, e di arrivare al 70% di copertura come per gli over 12enni, e come per questi ultimi sono previste due iniezioni a distanza di tre settimane l'una dall'altra. Prenotazioni sui canali regionali sono già disponibili o in un secondo tempo direttamente dal proprio pediatra e percorsi dedicati ai piu' piccoli nei luoghi dove riceveranno il vaccino. 

    Il segretario regionale della Federazione medici pediatri Paolo Lubrano, fa sapere di avuto già stamane i primi contatti con la regione per l'organizzazione. Numerose intanto le richieste di informazioni che ha ricevuto dalle famiglie. Difficile fare previsioni sull'adesione. I genitori per ora si mostrano divisi a metà tra dubbiosi e favorevoli - osserva. 

    I dati disponibili dimostrano un elevato livello di efficacia del vaccino e non si evidenziano segnali di allerta in termini di sicurezza - afferma Lubrano richiamando il comunicato ufficiale dell'Aifa.  
    Sebbene l'infezione sia sicuramente più benigna nei bambini, in alcuni casi può esser associata a conseguenze gravi - precisa ancora il referente del sindacato dei pediatri, per il quale, visto l'aumentare dei casi in età pediatrica in questa quarta ondata - immunizzare i piu piccoli può essere utile.

    Noi raccomandiamo di farli ma senza eccessiva pressione, non è con la vaccinazione dei bambini che sparisce la pandemia, rimarca dall'ospedale infantile Burlo Garofolo il pediatra, immunologo e docente universitario Alberto Tommasini che sottolinea: non è questo l'intervento prioritario che resta invece vaccinare quanto più possibile anche con le terze dosi gli over 50enni , coloro che vanno in intensiva e mettono in crisi il sistema sanitario. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute