Friuli Venezia Giulia
    21 Maggio 2022 Aggiornato alle 12:57
    Salute

    Legge Basaglia, la rivoluzione incompleta

    La "180" ha 44 anni. Ma dopo la chiusura dei manicomi, i servizi territoriali arrancano fra poche risorse e scarso personale. Il Friuli Venezia Giulia sotto la media nazionale per spesa in salute mentale
    di Lillo Montalto Monella

    Legge 180 del 13 maggio 1978. 44 anni fa, la legge Basaglia abolì i manicomi e rivoluzionò il concetto di assistenza e salute mentale, in Italia e nel mondo. 

    A quasi mezzo secolo di distanza, e dopo una pandemia, che ha aggravato i disagi psicologici, la spesa sanitaria in tema di salute mentale in Friuli Venezia Giulia è sotto la media nazionale del 3% rispetto al bilancio sanitario, ovvero il 2.9%, quando le raccomandazioni internazionali per i paesi ad alto reddito indicano dovrebbe essere almeno del 10%.

    L'assessore alla Salute Riccardi indica che nelle linee di gestione 2022 è stato previsto un incremento delle risorse del 20% per venire incontro all'aumento del bisogno sul territorio.

    L'insufficiente investimento di risorse affligge anche le Residenze per l'esecuzione delle misure di sicurezza (REMS), tre in Regione, a una di queste è destinato per i prossimi 30 anni l'omicida della questura, Alejandro Augusto Meran

    Ma sono pensati per essere luoghi transitori in cui si realizza un progetto di salute mentale per il reinserimento nel territorio e la riabilitazione. Progetti difficili da realizzare con poco personale.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Salute