Friuli Venezia Giulia
    30 Giugno 2022 Aggiornato alle 19:07
    Arte & Cultura

    Cappello di paglia e occhialini, Trieste celebra Joyce

    Con il 'Bloomsday' una intera giornata dedicata allo scrittore irlandese che in città stese i primi capitoli del suo 'Ulisse'. Il romanzo compie 100 anni
    di Francesca Terranova

    Cappellini di paglia e occhialini tondi. Trieste omaggia così il grande scrittore irlandese James Joyce, che qui scrisse i primi tre capitoli dell'Ulisse, la sua pietra miliare che compie 100 anni. Il Bloomsday è un successo. Lunghe code e una partecipazione sincera, goduta, ai tanti eventi organizzati dal mattino per rivivere le gesta dell'eroe dell'Ulisse, Leopold Bloom, qui incarnato da Adriano Giraldi, e dell'alter ego di Joyce Stephen Dedalus, Andrea Germani.

    L'Azione drammatica è a cura del Gruppo di ricerca su letteratura, narrazione, spazi e turismo del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Trieste. La data scelta perché la storia si svolge in un solo giorno: il 16 giugno del 1904. Il lungo viaggio terminerà con il monologo di Molly/Penelope che andrà in scena alle 2 di notte al Museo Revoltella. 


    (Nel servizio il curatore del Bloomsday Riccardo Cepach)
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura