Friuli Venezia Giulia
    11 Agosto 2022 Aggiornato alle 23:40
    Società

    Quando l'abbandono è "di razza"

    A Dobbia, un'associazione si prende cura di cani e gatti abbandonati. "Non scegliete un animale - dicono i volontari - se non è adatto a voi"

    Immaginate di tenere il vostro cane sempre legato ad una catena, per anni. Oppure di trovare nel giardino di casa un cucciolo di 6 mesi che qualcuno in piena notte ha lanciato al di là della vostra recinzione. O ancora, di avere a che fare con Tyson, diventato aggressivo con tutti, e che accetta di essere avvicinato solo da un paio di persone che lavorano nel canile.

    I 13 cani accuditi negli ampi spazi dell'organizzazione di volontariato La Cuccia a Dobbia, frazione di Staranzano, hanno in comune il fatto di essere tutti esemplari di razza. Acquistati come trofei da persone che solo troppo tardi si sono resi conto di quanto fosse impegnativo gestirli.

    "Non bisogna scegliere il cane solo perché è carino - ci spiega Cecilia Carrà - o perché ci piace il pelo lungo, o il pelo corto, o così via. Dobbiamo conoscere le caratteristiche dell'animale e vedere se si potrebbe adattare alla famiglia." 

    Ben separati dai cani, c'è l'area dedicata ai gatti, ce ne sono decine. Attira la nostra attenzione Cocca, tutta sola in una stanza, dopo 10 anni passati in appartamento ora non riesce a stare con gli altri felini. 

    "Non riusciamo a immaginare che passerà qui il resto della sua vita, una gatta così coccola merita di trovare una nuova famiglia".
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Società