Friuli Venezia Giulia
    11 Agosto 2022 Aggiornato alle 23:40
    Ambiente

    In difesa dei selvatici

    Un centro di recupero a Fontanafredda aiuta cervidi, rapaci e altre specie, per conto della Regione
    di Natascia Gargano

    Ci sono cuccioli di cervo e di capriolo, che sono stati predati dalle volpi o coinvolti in incidenti stradali. Rapaci feriti e tanti altri animali curati, quando possibile liberati, oppure ospitati in un'area verde di 35mila metri quadrati, grazie alla passione e dedizione di Valter Bergamo, che con il figlio Micheal gestisce il Centro di recupero fauna selvatica di Fontanafredda per conto della Regione Friuli Venezia Giulia.

    Dai 350 interventi del 2016 si è arrivati a 1200 nel 2021. Il servizio è disponibile 24 ore al giorno con un numero dedicato o chiamando il 112. A fare divulgazione sulla fauna selvatica locale e sui comportamenti corretti ci pensa anche l''associazione di giovani volontari Nature Vibes che gestisce le visite guidate al Centro. Un consiglio su tutti: non toccare i cuccioli di capriolo che si incontrano in natura. 

    Nel servizio, le interviste a 
    - Valter Bergamo, responsabile Centro Recupero fauna selvatica di Fontanafredda
    - Luca Della Schiava, associazione
    Nature Vibes

    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Ambiente