Friuli Venezia Giulia
    11 Agosto 2022 Aggiornato alle 23:40
    Economia & Lavoro

    I luoghi dove diventa concreto il futuro produttivo

    In regione ci sono quattro centri che sviluppano progetti che riguardano il domani, uno di essi è Friuli Innovazione. Parla il neo presidente
    di Lillo Montalto Monella

    Per ogni problema aziendale potrebbe esistere una tecnologia in grado di risolverlo. E di far fare un salto di qualità. Ma da chi andare? Dove si possono progettare nuovi prodotti, fare test, capire come inserire una nuova tecnologia nel ciclo produttivo? 

    La Regione da tempo punta a una rete, chiamata IP4FVG, formata da quattro nodi. Quattro luoghi fisici, ciascuno con la propria specializzazione. 

    C'è il Carnia industrial park per l'internet delle cose. La Zona industriale Ponte Rosso nel pordenonese, per la fabbrica intelligente. Area Science Park, per tecnologie di simulazione e ottimizzazione. E Udine, dove abitano intelligenza artificiale e manifattura additiva. Ovvero far nascere oggetti stampandoli esattamente come li hai pensati. 

    Stefano Casaleggi, neo presidente dei Friuli Innovazione, fa un esempio che tutti possono comprendere.

    Friuli Innovazione è uno dei tasselli di questa strategia regionale. L'obiettivo finale è comune: attrarre talenti, persone o aziende, e farli restare sul territorio. Tra i concetti chiave: specializzazione e rete, ma non puoi farlo su tutti i campi. Quanto agli investimenti, quest'anno sono centrati sul capitale umano, il prossimo lo saranno sul potenziamento dell'infrastruttura.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro