Friuli Venezia Giulia
    12 Agosto 2022 Aggiornato alle 22:00
    Ambiente

    Acque calde e cristalline, ma ecosistema sotto stress

    Paola Del Negro (Ogs) spiega alcuni fenomeni, dal mare verde a Lignano (fioritura abnorme di microalghe) alle noci di mare: per niente innocue
    di Anna Vitaliani

    La temperatura del mare in alcune zone del golfo di Trieste ha toccato i 30 gradi. Le meduse che sembravano scomparse si sono solo inabissate per il gran caldo mentre imperversano le noci di mare, specie onnivora particolarmente aggressiva e vorace. Con l'Ogs abbiamo fatto il punto sulla qualità del mare di questo caldo agosto partendo dall’acqua verdastra riscontrata a Lignano. Si è trattato di una fioritura di fitoplancton, spiega Paola Del Negro, direttrice dell'istituto. Le microalghe con le alte remperature sono aumentate a dismisura.

    Quanto alle piccole e trasparenti noci di mare, specie aliene di origine atlantica importata con le acque di zavorra delle navi, sono apparentemente innocue ma nuocciono gravemente all'ecosistema: mangiano plancton, mangiano uova e larve di pesci. E il comparto della pesca comincia a risentirne.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Ambiente