Un progetto per trasformare lo Zoncolan in una località sciistica green

Tra energia idroelettrica e idrogeno, si punta a cosituire una filiera locale per una stazione "a impatto zero"

Lo Zoncolan potrebbe essere il primo comprensorio sciistico delle alpi a impatto zero. Per muovere gli impianti di risalita  viene già utilizzata energia idroelettrica; l'agenzia regionale per l'energia che raggruppa settantina di soggetti pubblici fra comuni e comunità montane del Friuli Venezia Giulia, ha un progetto green che prevede l'uso dell'idrogeno per movimentare gatti delle nevi di ultima generazione.

L'idea è di utilizzare il superplus di energia rinnovabile di una cooperativa carnica per produrre idrogeno, da impiegare come carburante dei gatti delle nevi. Una filiera tutta locale, insomma, per alinentare lo Zoncolan.

Nel servizio l'intervista a Francesco Locatelli, Modellista Ape.