Guerre ed elezioni, il mondo sotto la lente di "Open dialogues for the future"

A Udine confronto tra analisti ed esperti sul quadro internazionale e i nuovi equilibri strategici

E' l'anno in cui circa la metà della popolazione mondiale sarà chiamata a esprimere il proprio voto. Fra i più importanti appuntamenti ci sono le elezioni a novembre negli Stati Uniti, oltre al voto in India e in Russia.

I Dialoghi Aperti per il Futuro a Udine guardano alla nuova geopolitica, al cambiamento, se ci sarà negli Stati Uniti e ai ruoli di forza che cambiano con la guerra in Medioriente. Un dibattito che ha messo a confronto il giornalista Federico Rampini con Filippo Malinverno di Open Dialogues for the Future.

Il Forum organizzato dalla Camera di Commercio di Pordenone-Udine analizzando con esperti internazionali l'altra guerra, quella più vicina, in Ucraina,  ha poi concentrato l'attenzione sul ruolo dell'Europa con il giornalista Gilles Gressani.

Riprese del servizio di Biagio Ingenito

Montaggio: Ugo Nicoletti