Tor Pignattara tra crolli e buche

Almeno 10 dal 2012 ad oggi. Il passaggio continuo di mezzi pesanti danneggia la strada. E si allarga la voragine apertasi il 28 marzo al Quadraro

Tor Pignattara tra crolli e buche
Tgr Lazio
La voragine di Via Zenodossio a Tor Pignattara

Crolli e voragini: almeno 10 dal 2012 a oggi. Una situazione più volte denunciata dai residenti di Tor Pignattara

Nella zona al confine con il Pigneto, il passaggio continuo di tir e mezzi pesanti che scaricano a tutte le ore del giorno e della notte ha danneggiato gravemente il manto stradale. Eppure, nell’intero isolato si susseguono i segnali di divieto al transito. Tra le ragioni le vie densamente popolate e con un’elevata presenza di auto, che rendono complicate le manovre per i veicoli ingombranti. Alcuni video amatoriali hanno ripreso tir rimasti bloccati nel tentativo di svoltare in queste strade, dove rimane il segno del loro passaggio.  Aree circoscritte intorno a buche che da mesi aspettano di essere riparate; per lo stesso motivo c’è anche un tratto chiuso al traffico. Legato a questo problema quello dei rifiuti. Cassonetti stracolmi.

Servirebbe un sistema di raccolta alternativo, sostiene il comitato Torpigneto Almagià, che da tempo chiede risposte ai numerosi disagi a cui chi vive qui deve far fronte. 

L’impegno del V Municipio va proprio in questa direzione, ribadisce il presidente Mauro Caliste. Entro l’estate - assicura - la voragine di Via Zenodossio sarà riparata. 

Intanto a pochi chilometri di distanza si allarga quella del Quadraro. In Via Sestio Menas dove il 28 marzo sono state inghiottite due automobili si sono verificati nuovi cedimenti. I lavori sono in corso, ma ad oggi le cause del crollo sono ancora tutte da accertare.