A Veroli il villaggio del benessere di Confcooperative Lazio

Prima edizione di “Benesserci - Star bene è un modello”: attività sportive gratuite dall'alba al tramonto

Il centro di Veroli ha ospitato “Benesserci – Star bene è un modello” iniziativa organizzata da Confcooperative Lazio, promossa dalla Federazione Cultura Turismo Sport Lazio con il Patrocinio del Comune di Veroli, la collaborazione della Pro Loco di Veroli e realizzata con il sostegno di Fondosviluppo, Assimoco e EticaPro per promuovere il modello cooperativo sul tessuto territoriale del Lazio valorizzando uno stile improntato allo star bene.

Una giornata dedicata allo sport, cultura, al cooking e a tante altre attività capaci di coinvolgere i cittadini e le tante persone giunte nel centro ernico dai dintorni e da Roma approfittando della festività del 2 giugno.

Una vera e propria festa iniziata con la simbolica sfilata dei bambini, una lettera per ogni partecipante sulle t-shirt indossate per l’occasione, a comporre la parola Benesserci. Il corteo ha raggiunto la centralissima piazza Giuseppe Mazzoli dove centinaia di bambini hanno dato vita a interminabili partite di basket e di pallavolo dalle 10 del mattino fino al tramonto accompagnati dal tifo dei tanti presenti. In contemporanea, sui campi da tennis allestiti poco distante, istruttori della Fit hanno dato a tanti ragazzi i primi rudimenti con la racchetta, mentre per gli adulti sono partite in simultanea la lezione introduttiva di yoga con Elisa Pagliarella nello storico giardino del Monastero di Sant’Erasmo,  e la lezione di pilates con Emanuela Tomassi.

A fare gli onori di casa Patrizia Viglianti, Assessora alle Politiche Sociali con Delega allo Sport e alle Politiche Giovanili del Comune di Veroli che ha dato il via con l’ideale taglio del nastro alla prima edizione di Benesserci alla presenza di Marco Marcocci, Presidente Confcooperative Lazio, di Barbara Pescatori, Presidente della Federazione Cultura Turismo e Sport Lazio, Assunta Parente, vicesindaco di Veroli.

“ Oggi poniamo le basi per un progetto dal respiro più ampio che vuole promuovere il territorio del Lazio, i luoghi poco conosciuti e le sue eccellenze facendo perno sulle attività sportive, culturali, turistiche, sensoriali ed enogastronomiche” sottolinea Barbara Pescatori.

Tante le iniziative gratuite a cui gli abitanti del luogo e i turisti hanno preso parte. Anche la salute è stata regina a Benesserci, grazie ai mini screening gratuiti a cura di OSA soc. coop che si sono svolti a Piazza Duomo.

L’area BEC si è animata con le suggestive Esperienze sensoriali realizzate da Radici soc. coop: che ha accompagnato i visitatori bendati in una sala semi-oscurata per riscoprire oggetti e sensazioni mediante il tatto ma non  sono mancate anche le suggestioni sonore ed olfattive. Un viaggio emotivo personale ed unico da vivere senza pregiudizi, oltre le barriere.

La straordinaria bellezza del borgo di Veroli è stata al centro dei percorsi guidati della cooperativa Spazio Libero alla scoperta dei luoghi storici della città; divertente la rievocazione dei Giochi Antichi in Piazza Salome, un salto nel passato giocando.

Non sono mancati poi gli appuntamenti enogastronomici, gli assaggi di specialità tipiche e street food. Gli oli e i vini del territorio laziale protagonisti delle degustazioni gratuite di Confcooperative Fedagripesca Lazio. Nel Monastero di Sant’Erasmo, i partecipanti sono stati guidati dal sommelier Maurizio Saggion nella valutazione organolettica e nell’assaggio di oli extravergine originari del Lazio.

Due showcooking con le verdure di stagione del territorio saranno poi realizzati con la collaborazione di Passion Fruit Hub. Presso il Chiostro di Sant’Agostino, la dimostrazione e l’assaggio della Vignarola, un piatto tipico della tradizione laziale e nel pomeriggio del Sushi vegetariano alla presenza del biologo nutrizionista Claudio Frusone.

Si è parlato di gelato artigianale nel workshop “Gelato buono e sano: un alimento che nutre” a cura di Geppy Sferra. Insieme al proprietario di Gelato d’Essai e alla biologa nutrizionista Chiara Sferra, si è discusso del gelato come alimento della propria dieta e si sono assaggiati alcuni gusti pensati per gli sportivi e per gli amanti della dieta mediterranea.

Lo spazio BEC – BeConfcooperative ha fatto poi da cornice dell’incontro con le cooperative, che hanno raccontato la loro esperienza imprenditoriale e umana. Ad animare lo spazio BEC anche la presentazione del libro “Turismo, sostenibilità e comunità” a cura di Simone Bozzato, professore associato dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata..

Al termine della giornata tutti  in piazza Giuseppe Mazzoli per vivere una serata di musica con dj set.

Nel video il Presidente di Confcooperative Lazio, Marco Marcocci