Liguria
    04 Luglio 2022 Aggiornato alle 17:22
    Cronaca

    Per i periti possibile correlazione con le morti

    I periti ipotizzano una correlazione tra la vaccinazione con Astrazeneca e le morti per trombosi cerebrale
    Credits © Lcc
    E' possibile la correlazione fra il vaccino Astrazeneca e la trombosi cerebrale: a ipotizzarlo i periti nominati dalla Procura di Genova.
    La relazione medico-legale nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di 2 giovani ( la 18 enne Camilla Canepa e Francesca Tuscano insegnante di 32 anni) e di altre 2 persone anziane.
    I consulenti della Procura hanno depositato una prima bozza in cui parlano di "probabile correlazione tra il vaccino e le morti per trombosi del seno cavernoso associata a piastrinopenia ( livelli bassi di piastrine nel sangue). La relazione definitiva arriverà alla fine mese, ma già giovedì i magistrati del pool sanità - Arianna Ciavattini, Francesca Rombolà e Stefano Puppo - presenteranno i primi risultati nella riunione con i colleghi di Eurojust e delle altre procure italiane ed europee che indagano su casi analoghi. I periti hanno parlato nella relazione di Vitt, la sindrome associata al vaccino che porta trombosi immunitaria indotta da vaccino. Ulteriori approfondimenti saranno necessari per chiarire tutti gli altri aspetti di quanto accaduto.
    Per quanto riguarda i numeri della pandemia in Liguria: 65 nuovi casi a fronte del numero di tamponi più basso del fine settimana. Poco più di 2.500 tra molecolari e antigenici. L'ultimo bollettino della nostra regione registra una nuova crescita dei ricoverati in ospedale che tornano a sfiorare quota 100. 99, 5 in più, di cui 9 in terapia intensiva. Un nuovo decesso, una donna di 90 anni morta l'11 settembre all'ospedale San Martino di Genova. E prosegue la campagna vaccinale - due milioni e 68mila le dosi somministrate, l'87% di quelle consegnate. 
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca