Liguria
    26 Maggio 2022 Aggiornato alle 23:12
    Cronaca

    Pugnali da guerra e baionette, denunciato un collezionista d'armi bianche

    Un cinquantottenne di Villapiana deve rispondere di ricettazione e detenzione abusiva. Trovate scritte con riferimenti al nazismo
    di Oscar Puntel
    Credits © Gdf Le armi bianche sequestrate a Savona
    Le armi bianche sequestrate a Savona
    Pugnali, fendenti, coltellacci: una vera e propria mania per le armi bianche. Alcune di dubbia provenienza, altre catalogate come "armi da guerra". La Guardia di finanza di Savona ha denunciato un uomo di 58 anni residente nel quartiere di Villapiana del capoluogo, per ricettazione e detenzione abusiva di armi da guerra.

    Per i finanzieri, l'uomo non è in possesso nella necessaria autorizzazione per la loro detenzione e non è stato inoltre in grado di fornire giustificazioni esaustive sulla loro provenienza. I pugnali rinvenuti, 22 in tutto, presentano lame della lunghezza compresa tra i 22 ed i 30 centimetri, mentre le baionette, che sono 52, erano lunghe tra i 35 ed i 45 centimetri. Oggetti considerati comunque "idonei ad offendere". 

    Le armi, di pregevole fattura, risalgono al periodo della prima e seconda guerra mondiale, recano riferimenti al periodo nazi-fascista. Alcuni anche scritte in tedesco, inneggianti al nazismo. L'uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Savona, mentre i pugnali e le baionette sottoposti a sequestro e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Gli investigatori stanno cercando di capire l’effettiva provenienza delle armi ed il loro valore, verificando anche se siano state utilizzate per reati.
    Il materiale sequestratoIl materiale sequestrato
    Il materiale sequestratoIl materiale sequestrato
    Le armi bianche sequestrate a SavonaLe armi bianche sequestrate a Savona
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca