Aggressione in carcere, detenuto tenta di strangolare infermiera

Lo rende noto il Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria che chiede l'intervento delle istituzioni per garantire la sicurezza del personale

Aggressione in carcere, detenuto tenta di strangolare infermiera
Ansa
detenuti in carcere

 "Un detenuto con problemi psichiatrici, trasferito dal carcere di Aosta a metà luglio, resosi già responsabile in altri penitenziari di aggressione ai danni di operatori e danneggiamento, nel pomeriggio di ieri è andato in infermeria pretendendo una crema per una cicatrice al collo. L'infermiera di turno rispondeva che la crema l'aveva gia', il personale del carcere gliela aveva gia' consegnata in precedenza. Al diniego l'uomo le ha messo le mani al collo stringendo sempre di piu'. Solo grazie alla prontezza della stessa infermiera, che riusciva a divincolarsi, e al personale di Polizia penitenziaria presente si evitava il peggio". Lo rende noto il segretario regionale per la Liguria del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Vincenzo Tristaino.

"Il Sappe - aggiunge - torna a chiedere l'intervento delle istituzioni ministeriali e dipartimentali al fine di porre in essere ogni possibile iniziativa di propria competenza, a tutela dell'incolumita' del personale di Polizia Penitenziaria operante e di ogni operatore del carcere ed auspica che possa esserci finalmente un chiaro e decisivo intervento, affinche' si eviti qualche ennesimo dramma per la Polizia Penitenziaria".