Liguria
    18 Settembre 2021 Aggiornato alle 22:06
    Cronaca

    Fuori dalla zona rossa la guerriglia

    A Palazzo Ducale la prima riunione plenaria del G8, mentre in città iniziano gli scontri
    di Pierpatrizia Lava


    Venerdì 20 luglio, il primo vertice degli 8 leader mondiali a Palazzo Ducale e 7 cortei autorizzati dei no global in tutta la città.
    Nel tardo pomeriggio, la morte di Carlo Giuliani in piazza Alimonda segnerà per sempre il G8 di Genova.
    In via San Lorenzo pochissimi i genovesi che assistono al passaggio del corteo di auto blu; oltre 200 mila hanno lasciato il capoluogo ligure da giorni. A Palazzo Ducale la prima riunione plenaria. A Ponente il corteo dei lavoratori che da Sampierdarena ( il quartiere dove nel '900 nasce l'industria) arrivano in piazza Di Negro senza incidenti.   
    A Levante, nella zona di Brignole e della Foce i primi scontri. Attacchi delle tute nere, black block pianificati a tavolino: dai cassonetti della spazzatura prendono sbarre, bastoni, sassi. Anche i paletti stradali, le pietre del selciato diventano armi e oggetti da usare contro le forze dell'ordine in assetto antisommossa. Lancio di lacrimogeni, cariche: i violenti trovano vie di fuga nelle strade laterali.
    Attacchi veloci anche al carcere a Marassi e alla caserma dei Carabinieri a forte San Giuliano.
    Alla Foce in corso Sardegna, in via Archimede in piazza Giusti gruppi di violenti compiono saccheggi e devastazioni.
    A pochi metri lungo la ferrovia c'è il corteo delle "tute bianche", partito dallo stadio Carlini diretto in via XX Settembre. L'obiettivo dei pacifisti è tentare di forzare la zona rossa, le prime file del corteo indossano caschi, armature di gommapiuma e portano scudi di plexiglas.  
    Dall'operativo vengono fatti spostare 300 carabinieri, con blindati e camionette, per fermare e arrestare le tute nere. I reparti prendono per errore una strada che li porta ad incrociare il corteo dei manifestanti autorizzati in via Tolemaide. Momenti di tensione, qualche violento di infiltra, al lancio di gas lacrimogeni delle forze dell'ordine qualcuno risponde con sassi. I manifestanti vengono caricati.
    Scontri che si verificano per tutto il pomeriggio anche in altre zone di Genova.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca