Liguria
    22 Ottobre 2021 Aggiornato alle 17:35
    Arte & Cultura

    6 ottobre: la "Pace di Dante" a Castelnuovo Magra

    Nel 1306 il Sommo Poeta firma, in qualità di procuratore, il documento che rappresenta l'unica testimonianza certa della sua presenza in Lunigiana
    di Valentina Gregori

    Sono poche nella vita di Dante le date certe, in particolare nei vent'anni che passa in esilio. Una è il 6 ottobre 1306, quando il Sommo Poeta si trova in Lunigiana, ospite dei potenti Malaspina. Per conto di Franceschino Malaspina tratta la pace con il vescovo-conte di Luni Antonio da Camilla, come racconta il programma regionale "Arcobaleno" nel 1984.
    Il 6 ottobre Dante Alighieri compare per l'atto finale della trattativa di fronte al notaio sarzanese Giovanni di Parente, in piazza della Calcandola a Sarzana. Poi, il giorno stesso, la firma della pace avviene a Castelnuovo, nel castello vescovile.
    Dante era giunto in Lunigiana dal Veneto. Nel corso del viaggio aveva probabilmente toccato Siestri di Neirone e Chiavari, che citerà nella Commedia (Intra Sïestri e Chiaveri s'adima/ una fiumana bella, e dal suo nome/ lo titol del mio sangue fa sua cima, Purgatorio, Canto XIX).
    In seguito il poeta attraversò la Liguria, diretto in Francia, e fece tappa a Noli, all'epoca una florida repubblica marinara (Vassi in Sanleo e discendesi in Noli,/ montasi su in Bismantova ‘n Cacume/ con esso i piè; ma qui convien ch’om voli, Purgatorio, Canto IV).
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura