Liguria
    22 Ottobre 2021 Aggiornato alle 18:59
    Società

    1 ottobre: a Sanremo lo sciopero della minigonna a scuola

    Nel 1996 le studentesse dell'Istituto professionale per il commercio e il turismo manifestano contro il preside che censura il loro abbigliamento
    di Valentina Gregori

    È il primo ottobre 1996: a Sanremo va in scena lo sciopero della minigonna. Sono più di 150 le ragazze dell'Istituto professionale per il commercio e il turismo che manifestano: con loro anche le studentesse di Ventimiglia.
    La protesta è contro il preside Filippo Copelli e il nuovo regolamento degli alunni, che al punto 4 recita: "È fatto obbligo presentarsi a scuola in modo decoroso nell'abbigliamento e nella persona". Punto che lui spiega dicendo che vanno evitati minigonne spinte, eccessive scollature e ventri scoperti (l'intervista dell'epoca è di Renzo Trotta).
    Il caso fa scalpore a livello nazionale. Lo sciopero degli studenti dura tre giorni e arriva anche in Parlamento, dove un senatore presenta un'interrogazione al ministro della Pubblica Istruzione, chiedendo "in base a quali criteri il preside abbia effettuato questa opera di censura nei riguardi di usi e costumi delle nuove generazioni, ormai accettati da tutti". 
    Negli anni seguenti altre scuole vietano la minigonna, a Potenza, a Cremona, e anche a Genova. L'ultimo episodio, a settembre 2019, è quello della preside di un istituto romano che si dimette dopo aver criticato non le ragazze, ma le loro mamme, che si presentano anch'esse a scuola indossando questo capo.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Società