Liguria
    22 Ottobre 2021 Aggiornato alle 18:59
    Cronaca

    Ponte Morandi, i risarcimenti per i danneggiati in vista del processo

    Trattative riservate. Chi ha accettato gli indennizzi offerti da Aspi non potrà chiedere altri risarcimenti. Al processo 328 le parti offese riconosciute dalla Procura di Genova
    di Oscar Puntel

    Ultime trattative sui risarcimenti ai danneggiati dal crollo di Ponte Morandi. 40 mila euro di risarcimento da Aspi e l'impossibilità di costituirsi parte civile per l'autista del camion Basko fermato a pochi metri dal baratro. I suoi legali potranno comunque partecipare al processo come tutte le 328 parti offese, riconosciute dalla procura di Genova:  chi ha perso un familiare, chi ha subito le conseguenze sotto il profilo fisico e psicologico del crollo del Morandi. Accettare l'indennizzo significa però non poter chiedere altri risarcimenti 

    Per pubblica ammissione, si sa che non le hanno accettate Egle Possetti di Pinerolo e Roberto Battiloro di Napoli, che il 14 agosto hanno perso rispettivamente una sorella e un figlio. Con loro anche altri familiari. In media - ma è una stima approssimativa - per ognuna delle vittime Aspi avrebbe offerto circa 300 mila euro, per nucleo familiare coinvolto. In alcuni casi i parenti coinvolti erano anche dieci o quindici.

     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca