Liguria
    03 Dicembre 2021 Aggiornato alle 22:35
    Scienza & Tecnologie

    Studio dell'Università sulle parolacce: "Ci aiutano a comprendere"

    Un esperimento per scoprire come le parole scurrili agiscano sul cervello. Ricerca dell'ateneo genovese in tandem con quello di Oslo
    di Fabrizio Assandri

    Una settantina di volontari per un esperimento dell'Università di Genova sulle parolacce. Lo scopo è comprendere come agiscono sul nostro cervello. L'ipotesi di partenza è che, inserite nel discorso, le parolacce possano aiutare chi le dice e chi le ascolta ad anticipare il contenuto della conversazione. Le parole scurrili, viste con l'occhio del linguista, possono avere una funzione cognitiva.

    L'ateneo genovese dispone da anni di un laboratorio che studia come la mente processa le parole. Nel video, le voci di Camilo Ronderos, visiting researcher dell'Università di Oslo, e Filippo Domaneschi, linguista responsabile del Laboratorio di Linguaggio e cognizione all'Università di Genova.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Scienza & Tecnologie