Liguria
    22 Gennaio 2022 Aggiornato alle 08:15
    Società

    28 dicembre: a Genova si torna a pattinare sul ghiaccio

    Nel 1996 esordisce la nuova pista, l'unica in Europa affacciata sul mare. Accoglierà fino a 40mila persone l'anno, esibizioni sportive e imprese da Guinness
    di Valentina Gregori

    Il 28 dicembre del 1996 apre a Genova, nella Piazza delle Feste al Porto Antico, l'unica pista di ghiaccio di dimensioni significative - seppur non tanto da poter ospitare manifestazioni agonistiche - della Liguria. L'auspicio è che ripeta il successo di quella allestita al Palasport della Fiera nel 1964 e chiusa cinque anni dopo per gli alti costi di gestione. La partenza però non è delle migliori: viene chiusa dopo appena due giorni. Le paratie - troppo basse - non fermano la neve portata dal vento, che si deposita sulla pista, mentre si è ancora in attesa di un macchinario specializzato per lisciare il ghiaccio. 
    Seguono diciotto giorni di chiusure e polemiche. Poi la pista - l'unica in Europa affacciata sul mare (nel mondo ci sono quelle di Bondi Beach a Sydney, in Australia, e del Porto storico di Baltimora, negli Stati Uniti) - decolla. Aperta da dicembre fino all'inizio della primavera, fa 35-40mila presenze a stagione. Ospita, occasionalmente, esibizioni di hockey, disciplina nella quale Genova negli anni Sessanta aveva avuto una squadra nel campionato di serie C.
    Sul ghiaccio del Porto Antico vengono anche stabiliti dei record curiosi, come quello di Giuliano Calore, che nel 2007 inanella 67 giri in bicicletta, senza manubrio né freni. 
    Per vedere invece il pattinaggio artistico a Genova, nel corso degli anni ci sono gli spettacoli di Natale al teatro Carlo Felice o alla Fiumara, e nel 2012 arriva - fresca di titolo iridato - l'azzurra Carolina Kostner a bordo di una nave da crociera.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Società