Liguria
    22 Gennaio 2022 Aggiornato alle 08:15
    Arte & Cultura

    Al Ducale la dimensione artistica di Guido Rossa

    Un'esposizione per scoprire la creatività di un uomo finora conosciuto da tutti per la militanza politica durante gli anni di piombo. Tra più di mille fotografie ne sono state scelte circa settanta.
    di Federica Cimignoli

    Un'esposizione per scoprire la creatività di un uomo finora conosciuto da tutti per la correttezza della militanza politica durante gli anni di piombo. A Palazzo Ducale di Genova inaugurata la prima mostra fotografica di Guido Rossa. L'operaio sindacalista ucciso il 24 gennaio del '79 a Genova per aver denunciato l'infiltrazione delle Br all'interno dell'Italsider, era anche un fotografo con capacità di cogliere l'attimo irripetibile della malinconia di uno sguardo, della bellezza di un paesaggio. Una passione approfondita durante un viaggio con il Cai in Nepal.

    In pochi conoscevano questo suo lato inedito dal quale emerge una sensibilità ben nota alla figlia Sabina. 

    Tra più di mille fotografie ne sono state scelte circa settanta che fermano situazioni lontane ma a lui tutte vicine allo stesso modo. 
     
    Nel video le interviste a:
    -SABINA ROSSA - FIGLIA DI GUIDO
    -BARBARA GROSSO - ASSESSORE CULTURA COMUNE GENOVA
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Arte & Cultura