Liguria
    27 Maggio 2022 Aggiornato alle 17:22
    Turismo

    Euroflora, un viaggio lungo undici edizioni

    Dall'esordio nel 1966, con la principessa Grace di Monaco, al record di visitatori del 1986, fino ai Parchi di Nervi nel 2018
    di Valentina Gregori

    Dal 30 aprile all'8 maggio 1966 si tiene, nel nuovo quartiere della Fiera con lo scenografico Palasport, la prima edizione di Euroflora, che vede tra i visitatori anche Grace Kelly con Ranieri di Monaco.
    Grazie al successo ottenuto nell'occasione, nel 1971 la manifestazione diventa quinquennale, in alternanza con le altre grandi floralies europee. Giochi d'acqua, ponti, piante rare e allestimenti lussureggianti sono i tratti caratteristici di questo imponente show floreale, l'unico in Europa a svolgersi al chiuso. 

    Gli anni Ottanta sono quelli dell'enorme successo di pubblico: nel 1986 si tocca il record con 730mila visitatori. Il 1991 è già proiettato verso il cinquecentenario dalla scoperta dell'America ed "EuroAmeriFlora" è un omaggio al genovese Colombo e alla ricchezza botanica del Nuovo Mondo. Nelle edizioni successive, sempre più spettacolari, il pubblico può vedere novità come la stella di Natale blu e la rosa nera (o quasi), e rarità come la Wollemia Nobilis, araucaria creduta estinta da novanta milioni di anni. Nel 2011, il nuovo Padiglione blu riflette l'acqua come un caleidoscopio, e si affrontano tematiche attuali come la sostenibilità. È l'ultima edizione in Fiera. Nel 2016 salta il regolare appuntamento dopo cinque anni.

    Nel 2018 Euroflora prova una strada nuova, con pochi mesi di preparazione e presenze ridimensionate, ai Parchi di Nervi.

    Il video in apertura è tratto da "Cronache italiane" del 20 aprile 1971
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Turismo