Liguria
    04 Luglio 2022 Aggiornato alle 23:14
    Sport

    16 giugno: a Genova le notti magiche di Italia 90

    Alle 21 c'è Svezia-Scozia: sugli spalti parte la ola. Il Ferraris, rimesso a nuovo, ospita altre due partite del gruppo C e l'ottavo di finale tra Irlanda e Romania
    di Valentina Gregori

    Il 16 giugno 1990 lo stadio Ferraris di Genova è uno dei teatri in cui va in scena il campionato mondiale di calcio. Qui si giocano le partite del gruppo C: la seconda giornata vede affrontarsi Scozia e Svezia.
    Nelle ore che precedono la partita la banda delle cornamuse, che sfila per via XX Settembre, suscita un'attenzione e una curiosità quasi impreviste. A piazza De Ferrari, poi, si incontrano intorno alla fontana - in una battaglia di colori - kilt scozzesi ed elmi vichinghi. 
    Alle 21 l'arbitro paraguaiano Carlos Maciel fischia l'inizio, e al Ferraris scatta la ola. Al 10' per la Scozia segna McCall, nella ripresa raddoppia Johnston su rigore. La Svezia, lenta e con poche idee, passa soltanto quando mancano due minuti al novantesimo, con Glenn Strömberg. Finisce comunque con una festa, con le due tifoserie abbracciate.
    Genova aveva iniziato l'avventura mundial qualche anno prima, con l'ammodernamento dello stadio di Marassi. Lo firmava l'architetto Vittorio Gregotti, rimasto vittima del coronavirus nel marzo 2020. Demolì e ricostruì il Ferraris settore dopo settore, per consentire di continuare a giocarci, facendone un moderno stadio all'inglese: del vecchio rimase solo l'ingresso della tribuna.
    Il battesimo mondiale avviene l'11 giugno, Costa Rica-Scozia, che finisce 1-0 con la rete di Cayasso. A chiudere il girone, il 20 giugno, sarà Svezia-Costa Rica: i centramericani - prevalendo per 2-1 - si assicureranno il secondo posto dietro al Brasile e uno storico passaggio di turno. Il Ferraris ospiterà infine una partita degli ottavi: Irlanda-Romania, il 25 giugno. Finirà 5-4 ai rigori e gli irlandesi voleranno a Roma per affrontare l'Italia.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Sport