Liguria
    04 Luglio 2022 Aggiornato alle 23:14
    Cronaca

    Acqua al risparmio, in arrivo le linee guida

    Nell'Imperiese non piove da 48 giorni, tredici comuni hanno emanato ordinanze antispreco. Toti: "Se andrà avanti così avremo difficoltà"
    di Luca Di Francescantonio

    Da 36 milioni di metri cubi a 28,5: un 21% in meno d'acqua negli invasi gestiti da Iren. La Regione parla di situazione critica, ma senza picchi d'allarme. Nella Città Metropolitana di Genova, l'unico Comune che per ora ha emesso ordinanze restrittive è Lavagna.

    Alla Spezia Acam gestisce 395 sorgenti e 132 pozzi che cominciano a mostrare livelli più bassi rispetto alla media, sulla costa e nelle zone interne della Val di Vara. Ordinanze antispreco che vietano il lavaggio privato delle auto e l'innaffiamento dei giardini emanate a Levanto, Framura e Riccò del Golfo.

    Nel Savonese sono sei i comuni col freno tirato (Arnasco, Calizzano, Giusvalla, Sassello, Stella e Toirano).

    Decisamente peggio nell'Imperiese, ben tredici amministrazioni hanno vietato l'acqua per scopi non alimentari o igienico sanitari. Le fontane comunali sono chiuse e anche a Sanremo, in alcune frazioni, l'acqua è dichiarata non potabile.

    Nei prossimi giorni la Regione e la Protezione civile invieranno linee guida più dettagliate. "Abbiamo autorizzato anche l'irrigazione della Val Trebbia cedendo acqua ai nostri vicini emiliani - ha dichiarato il governatore, Giovanni Toti - certo che se andrà avanti così avremo difficoltà". Secondo Arpal, non piove nell'Imperiese da 48 giorni.
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Cronaca