Liguria
    08 Agosto 2022 Aggiornato alle 18:26
    Scuola

    Graduatorie sbagliate e regole Covid: i dubbi della scuola verso la ripresa

    I sindacati denunciano centinaia di errori nei nuovi elenchi per le supplenze e l'incertezza sulle nuove regole per la pandemia. Critiche alla figura del "docente esperto" introdotta dal governo
    di Simone Gorla, montaggio Franco Fele

    A quaranta giorni dalla prima campanella sono migliaia le cattedre da assegnare in tutta la Liguria, con una valanga di errori nelle graduatorie dei docenti precari, quelle da cui si attinge per le supplenze. Elenchi appena pubblicati dall'Ufficio scolastico regionale, e subito contestati.Su 23mila domande arrivate, sono centinaia le segnalazioni di errori dell'algoritmo, che non avrebbe calcolato i punteggi degli ultimi due anni di lavoro. In attesa di numeri certi sulle cattedre scoperte, Monica Capra della Cisl scuola, segnala che il problema sarà anche la copertura dei posti per gli insegnanti di sostegno, settore cruciale in cui manca da sempre personale formato e specializzato. A preoccupare è anche l'incertezza sulle regole anti covid, che cambieranno ancora. Infine fa discutere la nuova figura del "docente esperto", introdotta dal governo con il decreto aiuti, che guadagnerà 5mila euro in più all'anno. I sindacati contestano il metodo, senza una contrattazione e il merito. Serviranno 3 percorsi formativi di 3 anni ciascuno, quasi un decennio, per una qualifica che coinvolgerà circa 8mila docenti in tutta Italia.

    Nel servizio le interviste a Andrea Giacobbe-Segretario Flc Cgil Genova e Davide D'Ambrosio, Segretario UIL Scuola Liguria
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Scuola