Più Cuore. Da Genova al Madagascar, per curare i bambini

La storia di un equipe di volontari medici dell'Asl3 e del Galliera, che ogni anno parte in missione in Africa

Oltre 8mila km tra Genova e Ampasilava, nel sudovest del Madagascar. Da quattro anni, cinque medici genovesi volontari percorrono questa distanza, in un viaggio difficile per portare la propria esperienza, le proprie competenze, strumenti e cure, alla comunità rurale che vive in quella parte dell'isola africana, lontana e priva di un ospedale, inteso come quelli a cui siamo abituati.

La Dott.ssa Cristabel Rossi dell'ospedale Galliera di Genova è presidente dell'associazione “Più Cuore”: coinvolge e prepara i colleghi a quest'esperienza.

Le norMali difficoltà chirurgiche aggravate dalla carenza di strumentazioni sono superate grazie al lavoro di squadra multidisciplinare. Un'equipe che si è consolidata nel tempo pur lavorando in strutture diverse, il Galliera o dell'Asl3 genovese. Ogni volta si aggiunge uno specialista diverso ma nell'ultima missione un contributo fondamentale è arrivato in collegamento streaming dal dottor Marvin Menini, chirurgo della mano , per aiutare un bambino con una mano gravemente compromessa da una vecchia ustione. 

Il racconto di questa storia nel video con le interviste a Cristabel Rossi, presidente dell'Associazione più Cuore, Marco Lattuada direttore medico di anestesia e rianimazione al Galliera, Pietro Grondona chirurgo dell'Asl3 e responsabile dell' equipe in Madagascar e Marvin Menini, chirurgo della mano dell'Asl3.