Le macerie della guerra in Ucraina, una mostra di 4 fotografi a Palazzo Ducale

A due anni dall'invasione l'iniziativa promossa dal Rotary. Paesaggi urbani distrutti, più luoghi e oggetti che rare presenze umane

Nel video le interviste a Circo Cortellessa fotoreporter, Oleg Zahaydak cittadino ucraino a Genova e Antonio Rossi Rotary International

"Sull'orlo della guerra"  è ila testimonianza delle distruzioni della vita civile dopo 2 anni di guerra in Ucraina in una mostra fotografica collettiva  presso lo Spazio aperto di palazzo  Ducale. Fra i quattro autori degli scatti lo spezzino Ciro Cortellessa, da 30 anni fotoreporter di guerra,. Dallo scivolo bucherellato da schegge e  proiettili alla devastazione di una cucina in una casa centrata da un missile ha documentato la rovina e l'abbandono  dei centri urbani fra Irpin, Buchi e Zaporizia. Più oggetti e luoghi che volti, rare presenze umane, sono rimasti solo gli anziani che non vogliono lasciare i luoghi di una vita.

In mostra anche le immagini di un fotoreporter francese  Paul Roland  scattate  sempre a Irpin e quelle di due fotografe ucraine Olga Zimiska e Ksenia Fetisova. Un piccolo pool che  ha portato la mostra e la sua testimonianza  in Italia già a Pisa e ora a Genova. L'iniziativa  è stata promossa  e realizzata grazie al contributo del Rotary International. La mostra “Sull'orlo della guerra” resterà aperta tutti solo al pomeriggio dalle 15 alle 19 dal lunedì al venerdì, anche la mattina dalle 10 alle 13 tutti i giorni e a ingresso libero fino al 10 marzo