Lombardia
19 Gennaio 2022 Aggiornato alle 12:32
Cronaca

Pavia

Eitan è tornato a casa

Il bimbo conteso, dopo la sentenza della Corte Suprema di Tel Aviv è rientrato in Italia
Credits © Ansa L'arrivo di Eitan a Orio al Serio
L'arrivo di Eitan a Orio al Serio
È atterrato alle 22 in punto allo scalo di Orio al Serio il volo Ryanair che ha riportato in Italia il piccolo Eitan, 6 anni, unico sopravvissuto all'incidente della funivia del Mottarone del 23 maggio scorso sul lago Maggiore. Con lui gli zii paterni e le due cuginette. Il bimbo l'11 settembre era stato rapito dal nonno materno Shmuel Peleg e portato in Israele. Ad attenderlo nella villetta di Travacò Siccomario nel pavese, accanto a quella dove viveva con mamma e papà, i nonni paterni. La famiglia ha lanciato un appello ai mass media affinché spengano i riflettori sulla vicenda, per permettere al bimbo di tornare alla propria routine con la maggiore serenità possibile.

Il video delle legali della famiglia paterna Grazia Cesaro e Cristina Pagni
watchfolder_TGR_LOMBARDIA_WEB_eitan x web.mxf
Eitan continuerà a sentire per telefono i nonni materni, che ha salutato giovedì. La contesa tra le due famiglie è ancora aperta davanti al tribunale dei minorenni italiano, ma la corte suprema di tel aviv ha intanto riconosciuto la sottrazione illegittima da parte del nonno materno Shmuel Peleg, destinatario di un mandato d'arresto internazionale per le accuse di sequestro di persona, sottrazione e trattenimento di minore all'estero e appropriazione indebita del passaporto del nipotino. Arrestato a Cipro, e rilasciato dietro cauzione, il suo presunto complice, il "soldato" dell'agenzia di contractor statunitense Blackwater, Gabriel Alon Abutbul, anche lui israeliano, per cui è stata chiesta l'estradizione.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca