Lombardia
28 Maggio 2022 Aggiornato alle 12:48
Politica & Istituzioni

Valerio Onida, professore di giustizia

E' morto a 86 anni nella sua casa di Milano. E' stato professore alla Statale e Presidente della Corte Costituzionale. Una vita dalla parte dei più deboli. Messaggi di cordoglio dalle istituzioni e dal mondo accademico
di Enrico Rotondi e Elena Scarrone
Credits © tgr Valerio Onida
Valerio Onida
Una vita al servizio dei più deboli. La certezza di un diritto sinonimo di giustizia, fondato sul principio dell'art. 3 della Costituzione, quello dell'uguaglianza tra i cittadini. Valerio Onida si è spento all'età di 86 anni nella sua casa di Milano. E' stato per decenni professore di diritto costituzionale all'Università degli Studi di Milano. Ha formato generazioni di giuristi, tra loro anche l'attuale ministro della Giustizia Marta Cartabia. Nel 1996 è stato eletto dal Parlamento Giudice alla Corte Costituzionale. Nel 2004 ne è diventato presidente.

Il professor Onida, non ha mai abbandonato l'impegno nel volontariato. Per anni, tutte le settimane andava nelle carceri milanesi per aiutare i detenuti a scrivere le istanze e i ricorsi.

Nella sua carriera c'è stato spazio anche per la politica. Nel 2010 si candidò alle primarie del centro sinistra per l'elezione del sindaco di Milano vinte poi da Giuliano Pisapia. Intorno a lui si formò un comitato che riuniva esponnenti della società civile, del mondo della cultura e del diritto.

Nel 2013, in uno dei periodi più difficili della politica nazionale, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo inserì nel comitato dei Dieci Saggi incaricati di redigere un programma comune con le priorità da affidare al nuovo governo.
Onida fu tra gli oppositori del Referendum Costituzionale varato nel 2016 dal governo Renzi.

Accanto all'impegno nelle carceri Onida ha sempre privilegiato l'insegnamento nelle scuole, l'educazione civica, la diffusione della Costituzione tra i più giovani. Ha difeso l'indipendenza del Servizio Pubblico Radiotelevisivo in un Manifesto pubblicato nel 2012

Il pensiero di Valerio Onida è stato raccolto in un testo  "Alle Frontiere del Diritto Costituzionale" pubblicato nel 2011 e curato da due delle allieve più vicine a lui Barbara Randazzo e Marilisa D'Amico diventate a loro volta professoresse nella cattedra che fu del loro maestro.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Politica & Istituzioni