Lombardia
04 Ottobre 2022 Aggiornato alle 23:13
Cronaca

Nel quartiere dove vivevano gli operai morti

Gli operai morti a Moltrasio per il malfunzionamento di una stufa abitavano a Milano, nel quartiere di San Siro.
di Lorenzo Galeazzi
Credits © tgr Il quartiere di San Siro
Il quartiere di San Siro
A San Siro le notizie del giorno prima fanno ancora male. 
In questa zona di Milano abita una nutrita comunità egiziana. Parenti, amici e compatrioti di Said Salah Abdelaziz e Samir Mohamed Said, i due operai morti martedì notte in un cantiere edile sul lago di Como. 
Bravi ragazzi, venuti in Italia per lavorare, ripetono tutti. Le vittime, neanche trent'anni, in Egitto avevano moglie e figli. E’ stato quest’uomo ieri a dover avvertire le famiglie
I due operai sono morti nel sonno, asfissiati dal fumo di un braciere acceso per riscaldare la baracca nel cantiere dove lavoravano. 
Dormivano lì per risparmiare sulle spese di viaggio e di alloggio e mandare quanti più soldi a casa. 
In mattinata in prefettura a Como il presidio dei sindacati. In attesa che le indagini chiariscano dinamica e responsabilità, i delegati fanno notare che dormire in un container sul luogo di lavoro è illegale, almeno che sia allestito un campo base
"In un paese civile, non si può morire così", concludono i sindacati
watchfolder_TGR_LOMBARDIA_WEB_GALEAZZI - SEGUITO OPERAI MORTI.mxf

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca