Aumento dei biglietti Atm, il Comune di Milano vota contro

Regione Lombardia si dichiara invece favorevole all'aumento. Milano e Città Metropolitana metteranno la loro parte circa 8 milioni, rimane però scoperto oltre un milaione e mezzo

Aumento dei biglietti Atm, il Comune di Milano vota contro
Ansa
ANSA

La Regione vota per l'aumento dei biglietti dell'autobus, il Comune di Milano invece vota contro l'innalzamento del prezzo. 

E' accaduto durante la riunione dell'Agenzia di Bacino per il trasporto pubblico locale convocata sul possibile aumento dei ticket dei mezzi pubblici.  “Finalmente oggi sono chiare le posizioni dei componenti dell'assemblea di Bacino - ha affermato Arianna Censi, assessora alla Mobilità del Comune di Milano - Insieme a noi ha votato Città Metropolitana e il risultato è stato la non applicazione dell'aumento tariffario per le loro quote, cioè oltre all' 85 per cento”

 Nel corso della riunione Provincia di Monza e Brianza e Comune di Monza si sono astenuti. Il costo complessivo di un aumento sarebbe di oltre 10 milioni quindi rimane da capire, se Milano e la Città metropolitana copriranno la loro quota. La parte mancante è infatti di circa 1,6 milioni di euro. 

Per questo l'agenzia stessa si prenderà qualche giorno per fare degli approfondimenti anche di tipo giuridico su come procedere prima di prendere una decisione definitiva.  "La scelta - ha spiegato ancora l'assessora alla Mobilità del Comune di Milano Arianna Censi - è stata quella di non caricare sui cittadini un aumento del biglietto del trasporto pubblico, ritenendo che questo sia necessario per aumentare i processi di sostenibilità e per invogliare le persone a lasciare la macchina a casa". 

Il Comune di Milano e la Città metropolitana copriranno le loro quote per scongiurare l'aumento, rispettivamente 8 milioni
e 759 mila euro e 553mila euro.