Milano, tutti dicono I love You

Boom del mercato immobiliare in città: 5,4 milioni di investimenti di aziende e fondi nel 2022 e segmento del lusso in crescita. Grande ritorno dei britannici: sono la seconda nazionalità di provenienza, si trasferiscono con tutta la famiglia

C'è un numero che spiega l'interesse delle società (in buona parte estere) verso Milano: 5,4. Sono i miliardi che gli investitori istituzionali, aziende o fondi, hanno investito nell'immobiliare in città nel 2022. Quasi la metà del totale nazionale. Milano attira - ora forse più che mai - persone e denaro dall'estero. L'ultimo esempio, quello della banca americana Goldman Sachs. 

Ancora presto per capire se sia un trend consolidato, sta di fatto che il mercato immobiliare di alta fascia - il lusso, per intenderci - è in fase di vero e proprio boom. 

Alla British School Sir James Henderson di Milano gli alunni sono 750, il 15 percento dal Regno Unito. Il flusso di famiglie che arrivano in città, ci spiega il preside, è ripartito dopo la fase di stop del Covid. Nel 2021, secondo i dati del Comune, le persone che si sono trasferite a Milano dal Regno Unito sono state 1.014, numericamente il secondo Paese di provenienza dopo l'Egitto. 

Nel servizio: Antonio Vanuzzo, giornalista di Bloomberg, Francesca Zirnstein, Dg Scenari Immobiliari, e Chris Greenhalgh, Principal della British school Sir James Henderson.