Nuovi binari alla stazione Garibaldi

Il piano di manutenzione prevede la sostituzione di 270 km di infrastruttura in tutta la regione

La mezzanotte è passata da un pezzo, ma alla stazione di Milano Porta Garibaldi si lavora nelle ore notturne, quando la città dorme e la circolazione dei treni è interrotta. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici rinnovano i binari uno e due. E altri sono già stati risanati nelle settimane precedenti. Seimilacinquecento metri in tutto. Si tolgono i binari vecchi. Il treno posatore sistema gli elementi dei nuovi: le traverse e le rotaie. Con mezzi e tecnologie di ultima generazione, poi si scarica la massicciata ferroviaria e si mettono i binari in piano.

“Questi lavori consentono di rinnovare tutte le componenti del binario. rendono l'infrastruttura più performante e permettono di avere benefici anche in termini di puntualità e di regolarità del traffico ferroviario” spiega Sergio Sessi, direttore Doit Milano Rfi. L'attività alla stazione Garibaldi rientra in un piano di manutenzione in regione che quest'anno rinnoverà duecentosettanta chilometri di binario per un investimento di duecentoventi milioni. Interventi necessari, anche perché sono oltre seicentocinquantamila i pendolari che ogni giorno si muovono in treno in Lombardia. I cantieri continueranno anche d'estate su cinque tratte regionali tra cui la Milano-Domodossola e la Lecco-Tirano.