Ex Antonio Merloni, 500 senza lavoro, al via la Naspi

Partono ufficialmente le domande per poter beneficiare della Naspi, due anni complessivi, per i 485 lavoratori della Indelfab di Fabriano

Ex Antonio Merloni, 500 senza lavoro, al via la Naspi
Ansa
Fabriano

Da oggi i 245 lavoratori dello stabilimento Indelfab di Fabriano e i 240 di quello di Gaifana, in Umbria, possono presentare le domande per la Naspi, l'indennità mensile di disoccupazione. Potranno beneficiare di questo ammortizzatore sociale per due anni, dopo la recente scadenza della cassa integrazione e il via al licenziamento collettivo: la conseguenza dalla mancata presentazione, da parte di potenziali investitori, di proposte per l'acquisto dell'azienda, operante nel settore degli elettrodomestici. 
La fine della Indelfab, già JP Industries, e prima ancora, Antonio Merloni arriva dopo una lunga fase di ripetute crisi. "Finisce così un pezzo di storia dell'industria italiana, e scompare definitivamente un comparto del distretto del bianco che aveva reso l'area montana della provincia di Ancona una zona di benessere diffuso. Oggi lo scenario è segnato da depressione sociale, abbandono, spopolamento": questo il commento della Fiom-Cgil.