La protesta dei pescatori

Pescherecci in mare lunedì

Accordo delle marinerie del medio e basso Adriatico per due uscite la prossima settimana, dopo l'incontro di ieri sera a Civitanova Marche

Pescherecci in mare lunedì
Tgr Marche

Continua la protesta contro il caro-gasolio dei pescatori. A Civitanova Marche, c'è stata una nuova riunione delle marinerie del medio e basso Adriatico: circa duecento tra armatori e pescatori di Marche, Abruzzo, Molise e parte della Puglia.
Si sono accordati per lavorare due giorni. I pescherecci usciranno in mare lunedì. Poi si fermeranno martedì, in concomitanza con la Conferenza Stato-Regioni che si occuperà della questione e dalla quale sperano arrivino risposte positive. Torneranno poi in mare mercoledì.
Il costo del carburante per i marinai è diventato insostenibile: siamo a quota un euro e 20 al litro, con punte di 1 e 25. L'ideale per i pescatori sarebbe riuscire a calmierare il costo, mentre è in discussione al parlamento europeo un fermo bellico di emergenza che darebbe un sostegno al comparto.