ANBI: Marche verso la siccità estrema

Nelle Marche "riappare lo spettro della siccità estrema registrata lo scorso anno". L'Osservatorio Anbi segnala una delle situazioni più gravi in Italia

ANBI: Marche verso la siccità estrema
LCC
Tutti i fiumi sono in secca

 Nelle Marche "riappare lo spettro della siccità estrema, registrata lo scorso anno", per l'Osservatorio Anbi ( Associazione Nazionale Bonifiche Miglioramento Fondiario) che segnala una delle situazioni più gravi in Italia. "I volumi d'acqua, disponibili negli invasi, in una settimana si sono ridotti di quasi un milione e mezzo di metri cubi, scendendo sotto la quota dei 41 milioni, inferiore a quella registrata nella stessa settimana del siccitoso 2017 (42,1 milioni)".
A concorrere all'aggravarsi della condizione idrica, oltre alle alte temperature (anche 5 gradi più della media) è un deficit mensile pluviometrico, che si aggira intorno al 90%
nelle province di Pesaro Urbino, Ancona ed Ascoli Piceno, con il record di -98% nel comune di Fano.