Incidente in montagna

Precipita con il parapendio, muore sul Monte Vettore

La vittima, Angelo Pascucci, di Tolentino, aveva 59 anni. Sposato, padre di due figli, era un dipendente del Cosmari. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio sul versante ascolano della montagna

Precipita con il parapendio, muore sul Monte Vettore
Vigili del Fuoco

Si era lanciato dalla cima del Monte Vettore, Angelo Pascucci, morto durante un volo con il parapendio nell'Ascolano. 
Sul versante tra Pretare di Arquata del Tronto e Montegallo, secondo il racconto di alcuni testimoni, il cinquantanovenne di Tolentino, dipendente del Cosmari, avrebbe perso il controllo della vela, precipitando così in fondo alla parete rocciosa. 
A dare l'allarme è stato un suo compagno di volo.
Sono intervenuti squadre del soccorso alpino e speleologico, vigili del fuoco, sanitari del 118. Da un'eliambulanza, arrivata da Fabriano, un medico si è calato con un verricello, alla presenza di un tecnico, e ha eseguito tentativi di rianimazione. Ma Angelo Pascucci, nell'impatto, aveva riportato molti traumi. E' morto poco dopo essere stato trasportato con l'elicottero a Forca di Presta, ai piedi del Monte Vettore.