Debutto in trasferta con vittoria

Gondo si prende l'Ascoli, show a Palermo

I bianconeri sbancano il Barbera: 3-2 ai padroni di casa. Grande protagonista l'attaccante ivoriano e brillante prova di tutta la squadra. Primo posto in classica, aspettando gli altri risultati

Gondo si prende l'Ascoli, show a Palermo
Tgr Marche
L'esultanza di Gondo dopo il 3-1

Riapre a suon di gol l'agenzia viaggi felici dell'Ascoli. Nella vucciria palermitana, inviolata da 31 giornate e davanti a un pubblico da serie A, la voce grossa è quella di Cedric Gondo: una tripletta, prima da professionista, con gol di tutti i tipi. Tsajout è già un ricordo sbiadito. 

Ma il più grande spettacolo è l'Ascoli che già al 2' centra un palo direttamente da calcio d'angolo con Falasco, un tema già visto nei due gol alla Ternana. Poi, prima rete dell'ivoriano al 27': bravi Collocolo e Donati che centra basso, indecisione tra Neldecearu e Pigliacelli, tap in facilissimo di sinistro per Gondo. Così l'Ascoli festeggia l'1-0. Il Palermo tossisce gioco solo con la catena di sinistra Crivello-Valente e pareggia da calcio d'angolo con il solito Brunori al 37'. 

Al 5' di recupero del primo tempo, il gol capolavoro bianconero che spacca la partita. Botteghin imposta saltando due linee di gioco del Palermo, Caligara mette Gondo davanti al portiere: pallonetto che bacia la traversa e è 2-1. In due passaggi l'Ascoli è arrivato in porta. 

Nella ripresa, terzo sigillo di Gondo per i marchigiani, poi due palle ghiotte in fotocopia per Bidaoui e il 3-2 del Palermo, ancora da corner, stavolta con Segre. C'è tempo per una rete annullata a Dionisi per posizione di fuorigioco e l'espulsione di Valente per doppia ammonizione dopo questo brutto fallo su Buchel. L'Ascoli fa nero il Palermo e vede rosa dall'alto del primo posto provvisorio.