Folignano: scosse di terremoto

Il sindaco ha deciso di evacuare le scuole

Folignano: scosse di terremoto
Ingv
scossa di terremoto

Tre scosse di terremoto nell'arco di pochi minuti - la più forte di magnitudo 4.1 alle 12h24 - con epicentro a Folignano, in provincia di Ascoli Piceno

3.6 e 2.0 le altre due scosse immediatamente a seguire, nell'arco di tre minuti, fino alle 12h27.
Una quarta scossa di magnitudo 2.5 alle 12h35  a Civitella del Tronto, in provincia di Teramo, poco più a sud. 

E e poi alle 12h45 una quinta scossa di assestamento a Folignano (2.1 l'entità). Secondo l'Ingv le scosse hanno avuto una profondità di 24 chilometri.

Il sindaco di Folignano Matteo Terrani ha proceduto subito a una ricognizione delle scuole: tutti gli studenti sono stati evacuati. Sono in corso sopralluoghi in tutti gli edifici pubblici. Al momento non si riscontrano danni a persone o cose. 

Scuole evacuate anche ad Ascoli Piceno, dove il sindaco Marco Fioravanti , ha disposto l'immediata apertura del Coc , la sala del centro operativo comunale per le emergenze. Anche ad Ascoli non sono segnalati danni, ma il rientro a scuola sarà autorizzato solo dopo i sopralluoghi. In via precauzionale, tenuto conto delle imminenti elezioni, non è da escludere che le lezioni possano essere sospese fino al dopo voto. Una decisione in tal senso è attesa nel pomeriggio. .
Successivamente alla verifica negli edifici scolastici si procederà a quella negli uffici comunali, molti dei quali evacuati  spontaneamente subito dopo le prime due forti scosse di terremoto.

Intanto Trenitalia fa sapere che la circolazione dei treni lungo la linea ferroviaria Ascoli Piceno-Porto d'Ascoli è ripresa dopo la sospensione per la verifica lungo la linea.