Elezioni politiche

La lunga notte dello spoglio

Centro Destra 43,84%, Centro Sinistra 27,46%, Movimento 5 Stelle 13,29%, Azione-Italia Viva 7,60%. FdI 28,84%, PD 20,57%. Scrutinate 288 sezioni su 1.571. Affluenza finale nelle Marche è del 68,39%

La lunga notte dello spoglio
Tgr Marche
Urna Senato

Lo spoglio è cominciato dalle schede del Senato. Quando sono state scrutinate 288 sezioni su 1.571, questo il quadro nelle Marche: Centro Destra 43,84%, Centro Sinistra 27,46%, Movimento 5 Stelle 13,29%, Azione-Italia Viva 7,60%. 
Per quanto riguarda le liste sopra il 3%, nel centro destra, Fratelli d'Italia 28,84%, Lega 7,80%, Forza Italia 6,77%. Nel centro sinistra, Partito Democratico  20,57%, Alleanza Verdi e Sinistra 3,43%.

Cominciano ad arrivare anche i primi dati parziali delle sfide uninominali. Al Senato, nel collegio elettorale Macerata-Fermo-Ascoli Piceno, è in testa Elena Leonardi (centro destra) con il 50,4. Mirella Gattari (centro sinistra) è al 22,5%. Nel collegio Pesaro-Ancona, in testa Antonio De Poli (centro destra) 38,3%; Marco Bentivogli (centro sinistra) 32,8%.

Nei 255 comuni delle Marche ha votato il 68,39% dell'oltre un milione e 165 mila persone aventi diritto. Il corrispettivo dato alle precedenti politiche era stato 77,06%. Affluenza dunque in calo, ma superiore alla media nazionale.
La provincia con l'affluenza più alta è quella di Pesaro e Urbino: 69,25%. Seguono quelle di Macerata e Fermo: rispettivamente, 68,68% e 68,12%. Nella provincia di Ancona ha votato il 67,97% e in quella di Ascoli Piceno il 67,67%.

Le Marche eleggono 15 parlamentari: 10 alla Camera dei Deputati (quattro in collegi uninominali e sei nelle liste) 5 al Senato (due nei collegi uninominali e tre con il proporzionale).